News del 10/02/2020: Novità in merito alla verifica degli impianti elettrici - Decreto Legge n.162 del 30/12/2019

Ricordiamo le recenti novità in merito alla verifica degli impianti elettrici ai sensi del DPR 462/01, in seguito alla pubblicazione del Decreto Legge 30 dicembre 2019, n. 162.

Il Decreto, dal titolo “Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica“, all’art. 36 stabilisce quanto segue:

1. Per digitalizzare la trasmissione dei dati delle verifiche, l’INAIL predispone la banca dati informatizzata delle verifiche.

2. Il Datore di Lavoro comunica tempestivamente all’INAIL, per via informatica, il nominativo dell’organismo (soggetto abilitato) che ha incaricato di effettuare le verifiche.

3. Le tariffe applicate dall’organismo incaricato della verifica sono individuate dal decreto del presidente ISPESL del 7 luglio 2005, pubblicato sul supplemento ordinario n. 125 alla Gazzetta Ufficiale n. 165 del 18 luglio 2005, e successive modificazioni.

4. L’organismo incaricato dovrà poi corrispondere all’INAIL una quota, pari al 5% della tariffa, destinata a coprire i costi legati alla gestione ed al mantenimento della banca dati informatizzata delle verifiche.

Il DPR 462/01 sancisce l’obbligo da parte del Datore di Lavoro di effettuare le verifiche periodiche dell’impianto di messa a terra da parte di un organismo abilitato.

L’adozione della suddetta banca dati ha lo scopo di ridurre l’elusione, da parte dei Datori di Lavoro, dell’obbligo di verifica degli impianti elettrici. Ad oggi, infatti, si può affermare che venga sottoposto a verifica non più del 5% degli impianti che ne avrebbero l’obbligo.

L’INAIL dispone già di un applicativo software (CIVA) che assolve la funzione di banca dati per le denunce degli impianti elettrici e per le verifiche periodiche di altre attrezzature.

Tuttavia, all’interno dell’applicativo CIVA non è ancora stata implementata la funzione di banca dati delle verifiche degli impianti elettrici. Al momento, quindi, per la comunicazione è disponibile il modulo (Modello_comunicazione_DPR_462) da inviare tramite PEC alla Unità Operativa Territoriale di competenza.

Si fa presente che non devono essere inviate ad INAIL comunicazioni per le verifiche eseguite prima del 31/12/2019. La comunicazione dovrà essere fatta dal Datore di Lavoro in occasione della prossima verifica periodica.


News del 25/05/2020: PARZIALE RIPRESA DELLE ATTIVITA' FORMATIVE


News del 06/05/2020: INDICAZIONI DEL MINISTERO DEL LAVORO SULLA FORMAZIONE A DISTANZA


News del 14/03/2020: Coronavirus, intesa imprese-sindacati: protocollo per la sicurezza sul lavoro


News del 09/03/2020: PROROGA SOSPENSIONE ATTIVITA' FORMATIVE - ULTIMI AGGIORNAMENTI


News del 06/03/2020: PROROGA SOSPENSIONE ATTIVITA' FORMATIVE


News del 02/03/2020: AVVISO DI SOSPENSIONE attività formative


News del 10/02/2020: Novità in merito alla verifica degli impianti elettrici - Decreto Legge n.162 del 30/12/2019


News del 20/01/2020: Portale Ge.T.Ra - CATASTO TORRI DI RAFFREDDAMENTO - Comunicazione entro il 28/02/2020


News del 25/10/2019: Nuovo modello INAIL OT23 per riduzione tasso medio


News del 01/10/2019: CORSO HACCP (EX LIBRETTO SANITARIO) - NUOVE ABILITAZIONI E AGGIORNAMENTI - NOVEMBRE 2019


[|«] [«] 1 2 [»] [»|]